lo scuolabus

scuolabus dim.Il pullmino è un servizio comunale molto utile per i bambini della scuola primaria e secondaria. Ci sono però diversi problemi di cui vorremmo parlare…

Lo scuolabus è  un servizio molto utile per accompagnare i bambini da casa a scuola e viceversa. Oltre all’ autista    c’ è l’ accompagnatrice che vigila sul comportamento  dei   bambini e li controlla.

Purtroppo, sul pullman, talvolta sorgono dei problemi perchè alcuni di noi bambini delle elementari vorremmo stare sui posti in fondo, ma i ragazzi delle medie ci cacciano e allora sorgono discussioni.

Qualche volta l’autista si arrabbia e  sgrida i bambini in modo severo e poco gentile.

Queste azioni non ci piacciono affatto e, per questo,vorremmo che fossero presi dei provvedimenti per migliorare il servizio.

A guidare il pullman non c’ è un autista fisso, si alternano diverse persone periodicamente. Qualche tempo fa  c’ era un autista che si chiamava Luca, era gentile e ci diceva che  si trovava abbastanza bene a guidare il nostro  scuolabus, però avrebbe desiderato un po’ più di silenzio da parte dei bambini. L’ abbiamo intervistato e ci  ha detto che capiva le ragioni di noi bambini della scuola primaria e che i ragazzi delle medie dovrebbero avere un comportamento più corretto.

Noi siamo  molto d’ accordo con Luca e condividiamo il suo parere. Il cuore del problema è che i ragazzi delle medie  ritengono che i posti in fondo siano di loro proprietà; noi  pensiamo che  fare i turni sarebbe  la soluzione migliore, ma ormai se ne parlerà il prossimo anno…quando noi e i nostri  compagni  saremo alle medie.

Ringraziamo Luca per la sua gentilezza e per aver risposto in totale completezza alle nostre  domande.

 

Alessio Luciano ed Edoardo Zugno (5B)

 

 

 

(ultima modifica)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente gli animali sono nostri amici: non abbandoniamoli! Successivo autoritratto: serena roman