palazzo carignano

palazzocarignano dim.
La facciata del Palazzo Carignano.

 Il 1 marzo, noi alunni di classe quinta siamo andati in gita a Torino   dove, tra i tanti monumenti storici,  abbiamo visitato anche  il palazzo Carignano.

La città di  Torino ci ha accolti con tutta la sua bellezza:nel cielo svettava la Mole Antonelliana; le acque del Po scorrevano abbastanza impetuosamente sotto i ponti; le piazze e i portici ancora semideserti, sembravano aspettassero proprio noi!

La nostra giornata prevedeva anche  la visita guidata al palazzo Carignano,un importante palazzo in stile Barocco, progettato dall’architetto Guarino Guarini.

Una delle facciate  dell’edificio è ondulata e di color rosso mattone, le finestre grandi con delle decorazioni indiane .

Sulla facciata  principale, in alto, c’e la scritta: “ Qui nacque Vittorio Emanuele II ”. All’ ingresso c’è  una bellissima scalinata con un tappeto rosso. Al piano superiore abbiamo visto il quadro che raffigura Vittorio Emanuele secondo e davanti c’era una vetrina che conserva: il suo elmo, le medaglie e la spada che gli fu donata dal padre. Al primo piano, detto anche “Piano nobile”  c’è la sala ovale del primo  Parlamento del Regno d’Italia,chiamato ” Parlamento Subalpino” cioè il primo parlamento italiano .

 

DSCN0646 - Copia
La sala del Primo Parlamento Italiano

Il palazzo fu chiamato così perché ci abitava la famiglia Carignano, un ramo cadetto della famiglia  dei Savoia.

Nel palazzo Carignano c’è il Museo del Risorgimento Italiano.

Limido Nicolò

Precedente per fare il mio nome Successivo autoritratto: Diego